LABORATORIO/workshop

DSC_0016

Avendo da sempre avuto una grande passione per la progettazione uno degli aspetti più interessanti di questo mestiere ritengo sia la possibilità di ideare e costruire le “dime” e le attrezzature per la realizzazione degli strumenti stessi.
Per la costruzione delle chitarre sono necessarie attrezzature che difficilmente si trovano in commercio, soprattutto se si costruisce un prodotto non standardizzato, quindi spesso è necessario costruire i propri “ferri del mestiere” che sono indispensabili per poter realizzare il prodotto finale: mi riferisco, ad esempio alle sagome per mantenere i componenti in forma durante gli incollaggi, ai “piegafasce” per curvare il legno, alle dime per il taglio dei tasti ecc…

Due to my great passion for design I think that the most interesting aspect of this profession is the possibility to create and build the templates and the equipment for the realization of the instruments.
All the tools necessary for the construction of the guitars are not easily available on the market especially if the product is a non-standard product. Therefore, I often have to create my own working tools which are essential for the creation of the final product: for example, I’m referring to the jigs used to maintain the shape of the different elements during the glueing phases, to the banding strap for banding the wood, to the jigs for cutting the keys etc..

Come già accennato nella sezione “chitarre”, per la maggior parte degli incollaggi, utilizzo colla di osso animale a caldo. Questa colla viene ricavata da cascami animali e si acquista sotto forma di perle; queste ultime devono essere leggermente diluite in acqua e scaldate a bagnomaria, una volta che si saranno liquefatte si otterrà la colla, tradizionalmente utilizzata in falegnameria e nella realizzazione di mobili.
Ovviamente la colla di osso animale è stata utilizzata diffusamente fino alla comparsa delle colle sintetiche avvenuta nei primi decenni del ’900.
I vantaggi dell’uso della colla animale nella costruzione degli strumenti musicali SONO: la sua “vetrosità”, che permette una trasmissione perfetta delle vibrazioni, unendo i vari componenti come se fossero un corpo unico, e la sua reversibilità nel senso che è possibile, per eventuali riparazioni, scollare le parti che devono essere riparate con l’utilizzo del calore.

As I have already mentioned in the “guitar section”, for the majority of the glued parts, I use a hot animal glue. This glue is obtained by animal wastes and it is used in the form of pearls; these one have to be diluted with water and warm up in a bain-marie, once they are liquefied, the glue, which is usually used by joiners for the construction of furniture, will be ready.
Naturally, the animal glue has been used until the appearance of the synthetic glues in the first decades of the XXth century.
The advantages of using the animal glue in the construction of musical instruments are: its “glassiness” which allows a perfect transmission of the vibrations by connecting all the elements as a unique body, and its reversibility which means that it is possible, for some possible repair work, to unglue the parts which have to be repaired with the use of heat.

DSC_0043

Per la verniciatura utilizzo esclusivamente gommalacca decerata, pura, sciolta in alcool. Ritengo che la gommalacca, assieme alle vernici ad olio (famose per essere usate nella realizzazione degli strumenti ad arco), sia l’unica vernice che si dovrebbe utilizzare se si intende produrre uno strumento che possa essere definito di alta qualità. Il pregio di questa vernice è, oltre ad essere completamente naturale, quello di costituire un film protettivo leggerissimo. Grazie a questa caratteristica non si apporta ulteriore peso al legno e quindi non si va ad influire in maniera significativa sulla libertà di vibrazione dello strumento stesso.
Le vernici sintetiche a spruzzo, invece formano uno strato di “plastica” applicato ad un materiale e solitamente creano uno strato pesante e rigido (nelle chitarre industriali può superare anche il millimetro di spessore).
Come la colla animale anche la gommalacca ha il pregio di essere reversibile: si possono compiere interventi di riparazione o si possono eliminare i graffi senza necessariamente dover riverniciare tutto lo strumento.
Infine la lucidatura è eseguita pazientemente a tampone.

For the painting I exclusively use a de-waxed and pure shellac melted into alcohol. I think Shellac, with oil paints (famous for being used for the realization of the string instruments), is the only paint which should be used for a realization of a high quality instrument. The value of this paint is that, besides being completely natural, it creates a very light protective film. This particular feature does not cause an augmentation of the weight of the wood and, therefore, the ability of vibration of the instrument is not significantly affected.
Spraying synthetic paints, instead, form a “plastic” coat applied to a material and they usually create a heavy and firm coat (in the industrial guitars it can also be more than one millimeter thick).
The animal glue, as well the shellac, has the value of being reversible: repair operation can be carried out and the scratches can be removed without the need to paint the instrument again.
Finally, the polishing is patiently carried out with a tampon.

 

DSC_0040


DSC_0023

DSC_0019

DSC_0029

DSC_0023

DSC_0019

DSC_0029

DSC_0053

DSC_0032